Il Centro Cinofilo dei Volsci con l’Associazione “Fedele al Suo Padrone” opera per valorizzare l’importanza del rapporto uomo-animale e promuove quest’ultimo come veicolo di socializzazione e coesione sociale tra persone di differente genere, età e provenienza sociale. A tal proposito, la pet therapy ha dimostrato più volte le straordinarie capacità dell’animale a beneficio di persone in condizioni di sofferenza o disagio, ma senza mai snaturare le naturali inclinazioni dell’animale.

Personale altamente specializzato si occupa di selezionare dei cuccioli con particolare predisposizione alla docilità per crescerli al meglio ed essere poi affiancati a bambini, anziani o ipovedenti. L’educazione del cucciolo viene impostata in modo totalmente differente da un’educazione di base che porterà ad ottenere come risultato finale un approccio sicuro con il soggetto assistito.

La nostra esclusività è la possibilità di scegliere il/i cucciolo/i idoneo/i per tali attività estremamente delicate, tra differenti razze e non necessariamente le stesse che vengono pubblicizzate.

La capacità degli animali di rappresentare un ponte, di favorire le relazioni sociali umane, ha implicazioni pratiche non solo nei percorsi di cura ma anche in ambiti educativi. Gli interventi che prevedono l’affiancamento di un animale da compagnia, soprattutto di un cane, hanno dimostrato l’effettiva capacità di contrastare alcuni problemi comportamentali come le difficoltà di apprendimento, spesso dovute ai deficit di attenzione. Inoltre, svolgono un ruolo prezioso per facilitare l’integrazione sociale nell’ambiente scolastico, risultato particolarmente importante per i bambini e gli adolescenti con ritardi nello sviluppo.

Numerosi studi hanno dimostrato come crescere con un animale influisca positivamente sullo sviluppo della personalità dei bambini, aumentando l’autostima, la fiducia in sé stessi, migliorando l’empatia e il senso di responsabilità.

Infatti la relazione che si stabilisce con l’animale, soprattutto durante il gioco, può contribuire a favorire nel bambino i comportamenti sociali, facilitando così le modalità di approccio e di interazione sia con gli altri bambini che con gli adulti.